Home

Proteggere cartelle di nginx

Un modo semplice di generare utenti e password è OpenSSH:

1) genero l'utente:

sudo sh -c "echo -n 'cascafico:' >> /etc/nginx/.htpasswd"

2) lo aggiungo alla lista degli utenti:

sudo sh -c "openssl passwd -apr1 >> /etc/nginx/.htpasswd"

3) scelgo la cartella da proteggere:

sudo vi /etc/nginx/sites-enabled/default

[SNIP...]

location / {

auth_basic "cartelle protetta ";
auth_basic_user_file /etc/nginx/.htpasswd;

}

[SNIP...]

4) riavvio il servizio nginx

sudo service nginx restart

 

Raspberry si blocca [risolto]

Succede purtroppo, dopo alcune settimane di funzionamento 24/7. Nessuna comunicazione con questo piccolo server headless (senza tastiera ne' monitor). 

Leggi tutto: Raspberry si blocca [risolto]

Internet delle cose

Ho caricato il mio povero raspberry anche di un servizio che registra temperatura ed umidità. Poi la manda al canale thingspeak che ci fa dei bei grafichetti :-)

Il programma deve essere lanciato da root (unico utente che può leggere i pin GPIO del raspberry) in modalità nohup , in modo che continui l'esecuzione anche dopo essere usciti dalla finestra di comando.

> sudo nohup python ./myfirstIOT.py &

lo script python myfirstIOT.py l'ho copiato da qui ed aggiustato per mle mie esigenze, in pratica corretto alcuni errori e cambiato il codice API con quello fornitomi alla creazione del canale su thingspeak.com.

Leggi tutto: Internet delle cose

Variabili d'ambiente in Linux

La situazione: devo controllare un headless Linux dal mondo solo con la porta 80. Installo Shell-in-a-box, in modo da avere il terminale dentro un browser. La connessione però è molto lenta e l'editor più leggero è l'antichissimo vi. Come inpostarlo di default?

Leggi tutto: Variabili d'ambiente in Linux

Menu Principale

Login Form